X
Menu
X

5 posti da non perdere nelle Langhe

5 posti da non perdere nelle Langhe

Terra del Barolo, del Barbaresco, del Barbera, del Dolcetto, del Roero Arneis il Piemonte è la regione d’Italia più devota al vino e nelle Langhe trova il suo massimo splendore.
La regione delle Langhe è una tappa obbligata per gli amanti del vino. Ricca di osterie, castelli medievali, cantine sociali, bar, è un territorio che vive di turismo enogastronomico. Certo è che se non bevete vino o siete astemi non c’è un granché da fare . Ma forse non siete neanche sul sito giusto, drink@drink non fa per voi e non vi conviene neanche continuare a leggere.
Per gli amanti del “wine tourism”, invece, noi di drink@drink abbiamo selezionato (di persona) 5 posti che vi proponiamo, sperando di catapultarvi in un itinerario mozzafiato (e fegato) adatto ad ogni weekend (meglio se lungo!).

1. Azienda Agricola Pecchenino a Dogliani

Fuori dai circuiti convenzionali di promozione è una vera e propria perla come alloggio, ed è un’eccellente cantina dove poter bere uno dei migliori Dolcetti di Dogliani in circolazione. Niente servizio in camera o roba da Hotel a 5 stelle, ma tanta passione e contatto diretto con le vigne e gli accoglienti produttori.

2. Le case della Saracca a Monforte d’Alba

Un “must” per un’aperitivo da trasformare immancabilmente in cena, con una selezione di oltre 20 vini in degustazione, ogni volta diversi (a detta del titolare), immersi in una casa medievale di pietra.

3. Museo del vino a Barolo

Un’esperienza divertente che vi offrirà un’ottima scusa per fare una pausa tra una degustazione e l’altra, rimanendo in tema.

4. Il Verso del ghiottone a Dogliani

Cucina tradizionale preparata con originalità, servizio impeccabile, corposa lista di vini, atmosfera romantica e prezzo ragionevole.
Un po’ troppo “sofisticato” all’apparenza. Ma questo apparente “distacco” si traduce in una meravigliosa ricerca della semplicità. Nei modi, nel menu, nel servizio. Tutto “condito” con una professionalità che merita di essere elogiata, perché verace. Volete dell’altro?

5. Cantina Boschis a Barolo

Nel pieno centro di Barolo questa è la cantina più spartana che ci sia in zona. Senza tecnologia, né banconi dal design invitante. Ottimo per una pausa meditativa con un Barolo del 1997!

Condividi
Marcello Fittipaldi

Marcello Fittipaldi

A quattordici anni trova il suo “primo amore” in una bottiglia di grappa artigianale lucana. La relazione con la conterranea da 40°, però, non dura a lungo. Assetato di nuove “avventure”, percorre su e giù l’Italia e l’Europa, spingendosi in Cina e Stati Uniti. Tra cocktail, birre e distillati d'ogni sorta, quando si ritrova nel Chianti, in Toscana, scopre nel vino il suo "vero amore" e decide di trasferirsi a Firenze, vicino alle vigne del Gallo Nero. 

Potrebbero interessarti anche:

3 consigli per comprare apribottiglie di qualità Spritz Veneziano Cantina Antinori nel Chianti Classico Sassi di Matera: Aglianico del Vulture e Amaro Lucano Vino da Messa: etichette divine a prezzi paradisiaci Etichette da vino: marketing e arte da collezione San Martino in Cantina: Vino Novello da Invecchiamento Cantine Morea, l’Aglianico con le spalle larghe
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

drink@drink

Tutto quello che devi sapere prima di iniziare a bere è su drink@drink: le ricette dei cocktail che ami di più; i diari di viaggio alcolici per sapere dove servono i migliori drink; i segreti per trasformare casa tua nel miglior bar del mondo; tutto l'universo che ruota attorno al bicchiere; i riferimenti culturali per dare dignità al tuo sport preferito.
drink@drink
For a better drinking experience.